fiera_keywind2015

Key Energy 2015, il mondo dell´energia sostenibile torna a Rimini.

Si tiene in Fiera dal 3 al 6 novembre l´appuntamento più atteso del settore.
Tre i filoni principali: Key Wind per l´eolico, Key Energy Bio-Green Processing per le bioenergie e Key Energy White Evolution per l´efficienza energetica in ambito industriale

L´Italia che investe sulle fonti rinnovabili e sull´efficienza energetica torna a Rimini Fiera dal 3 al 6 novembre 2015 con KEY ENERGY, il salone dedicato all´Energia e alla Mobilità Sostenibili.
Forte del peso crescente delle energie green sulla produzione elettrica nazionale (l´anno scorso la quota da rinnovabili è arrivata al 38% del totale) e della disponibilità dei fondi di investimento internazionali a finanziare la riqualificazione energetica anche in Italia, il settore sarà ampiamente rappresentato nel quartiere fieristico riminese con aree dedicate ad eolico, efficienza energetica e bioenergie, con focus sul biometano e sull´efficienza energetica per l´industria.
Assisteremo al ritorno di KEY WIND, unico evento italiano per le aziende del settore eolico.
Organizzato in collaborazione con ANEV, l´Associazione Nazionale Energia del Vento, per la sua terza edizione Key Wind ospiterà i principali operatori e produttori di tecnologie per impianti eolici mini, midi e maxi. A dimostrazione della rilevanza internazionale della manifestazione, è bene ricordare che, nell´ambito della promozione estera della manifestazione, i rappresentanti di Anev e KEY WIND sono intervenuti a un importante evento di settore in Turchia, per presentare agli imprenditori locali l´esperienza dell´industria italiana e le potenzialità del nostro mercato ancora da sfruttare.
In evidenza anche BIO-GREEN PROCESSING, l´appuntamento organizzato in collaborazione con CIB, il Consorzio Italiano Biogas, che accoglie le aziende di questa specifica filiera e, più in generale, tutte quelle che si occupano di bioenergie ottenute a partire da scarti agricoli e di allevamento.
Un comparto industriale che proprio in queste settimane sta vivendo un periodo di fermento per il via libera dato dall´Autorità per l´energia al biometano, il gas per uso veicolare proveniente da fonte ´naturale´ e non fossile. Secondo stime del CIB, l´Italia potrebbe produrre circa 670 milioni di metri cubi di biometano entro il 2020.
Al 2030 il settore potrebbe coprire i consumi annui di circa 1 milioni di veicoli.
Last but not least, KEY ENERGY WHITE EVOLUTION, l´evento sull´efficienza energetica organizzato in collaborazione con ANIE ENERGIA, COGENA e FIRE che punta a replicare i buoni risultati ottenuti dalla prima edizione. Si tratta di un segmento di particolare interesse: l´ultimo report Enea sull´efficienza evidenzia come le riduzioni maggiori avvenute negli scorsi anni nell´impiego di energia arrivino proprio dai settori trasporti (- 9,2%) e industria (- 7,6%). Ad esso sarà dedicato un intero padiglione dove saranno presentate tecnologie, sistemi e soluzioni per un uso intelligente delle risorse energetiche in ambito industriale.
Come sempre, KEY ENERGY si tiene in contemporanea con ECOMONDO, la fiera internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile e gli altri appuntamenti che rappresentano l´intera filiera della green economy: SA.LVE, il salone biennale del veicolo per l´igiene urbana in collaborazione con ANFIA, che propone i prodotti tecnologicamente più avanzati sul mercato degli allestimenti, la raccolta e il trasporto di rifiuti solidi e liquidi; H2R Mobility for Sustainability coi grandi marchi automobilistici e i loro modelli all´avanguardia: macchine alimentate a metano, GPL, elettriche o ibride; COOPERAMBIENTE, il salone del sistema cooperativo legato all´ambiente in collaborazione con Lega Coop; CONDOMINIO ECO, con le soluzioni tecnologiche per rendere meno energivori gli immobili residenziali.
Nel 2015 a Rimini Fiera tornano anche gli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Consiglio nazionale della Green Economy (64 organizzazioni d´impresa, coordinate dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile presieduta da Edo Ronchi), con la partecipazione dei ministeri dell´Ambiente e dello Sviluppo Economico.

Fonte: www.keyenergy.it