AZIENDA

Energia pura, per un futuro perfetto.

PRESENTAZIONE

CRIEL significa generazione di energia naturalmente ed eticamente superiore, precisa nella forma, pura nella sostanza. Perfetta per il futuro.
L’innovazione è stata compiuta sviluppando dei nuovi sistemi di controllo anche meccanici che ne migliorano le caratteristiche riducendo il numero di componenti utilizzati.
Il generatore è realizzato in Italia a km zero grazie alla collaborazione ed alla fornitura di materiale da aziende operanti sul territorio nazionale.

MISSION

La vision aziendale è rendere locale e distribuita la produzione di energia, con un particolare riguardo per l’ambiente ed offrire nel contempo la possibilità a piccoli e medi investitori di ottenere un guadagno già dai primi anni.
La qualità è garantita dall’appartenenza ad un gruppo di aziende che producono tutti i componenti dell’areogeneratore, cosicché la filiera è controllatissima.
Distingue inoltre CRIEL l’eccellenza di un servizio post vendita senza confronti.
L’azienda cura infattti sia l’aspetto burocratico sia la manutenzione dell’areogeneratore nonostante negli ultimi modelli sia minima. Plus differenziatore è l’offerta di una gamma completa nel del minieolico (da 50 a 200 kW)

PROFILO

CRIEL opera nell’ambito delle energie rinnovabili ed in particolare nel segmento minieolico, dove si colloca in netta crescita e con caratteristiche decisamente distintive nella progettazione, produzione ed installazione di una nuova generazione di aerogeneratori innovativi per design e tecnologia.


FAQ

L’energia annuale resa, detta anche AEP (Net Annual Energy Production), viene valutata utilizzando la distribuzione statistica di Weibull della velocità del vento di sito fornita da TECNOGAIA e la curva di potenza dichiarata dell’aerogeneratore.
Energia resa dove T è il periodo di riferimento di un anno.
La distribuzione statistica della velocità del vento, valore medio su 10 minuti e misurato all’altezza del mozzo dell’aerogeneratore, viene descritta mediante la funzione densità di probabilità f(V). In genere si utilizza convenzionalmente la funzione di Weibull a due parametri di seguito con k parametro di forma e c parametro di scala.

Individuati i parametri della funzione di distribuzione di Weibull è possibile calcolare in numero di ore equivalenti di una determinata velocità del vento sull’anno di riferimento.
Le ore equivalenti a quella velocità media vengono moltiplicati per la potenza elettrica dichiarata a quella velocità e si ottiene quindi il contributo di energia prodotta in kWh. Effettuando il calcolo per tutte le velocità del vento medio al mozzo comprese nell’intervallo Vin (velocità di cut-in accensione della macchina) e Vout (velocità di cut-out spegnimento) si ottiene l’energia resa annuale della macchina.

Ad esempio per un sito con vento medio 6m/s e parametro di forma della Weibull k=2, si hanno le ore equivalenti annuali riportate nella tabella di seguito. A titolo di esempio è stata riportata una colonna relativa alla potenza elettrica associata al vento medio.
Nell’ultima colonna è riportato il prodotto della potenza resa per e ore equivalenti.
La somma dei valori dell’ultima colonna è il totale dell’energia resa in un anno perla distribuzione di vento specificata e per la curva di potenza della macchina utilizzata come esempio.

Download PDF Tabella comparativa
Vento Medio [m/s] – Ore all’anno [h] – Potenza dichiarata [kW] – Energia resa [kWh]